La chiesa di San Giovanni Battista a Malbork

O nas » Historia parafii » La chiesa di San Giovanni Battista a Malbork

La prima costruzione della chiesa risale al 1200, realizzata appena fuori dalle mura del castello cittadino di Malbork in Polonia, fiorente centro in piena espansione. Il primo parroco, don Gerhard, è stato nominato nel 1276.
Nel periodo della Guerra dei Tredici Anni, durante l’assedio della città (1457-1460), la chiesa fu distrutta. La sua ricostruzione, sulle fondamenta del vecchio tempio, fu iniziata nel 1467 e ultimata nel 1523; questa seconda ricostruzione è stata realizzata in mattoni, con tre navate e sei transetti, ma senza aver individuato dove era il vecchio presbiterio. Le volte furono realizzate a cristallo, ma subito sostituite nel 1534 con le volte a rete; nel 1668 la chiesa subì un incendio che costrinse i restauratori ad accorciare le tre navate di un transetto.
Durante la Seconda Guerra Mondiale la chiesa fu distrutta una seconda volta; i lavori di ristrutturazione iniziarono solo nel 1945, vennero portate via le rovine e ricostruite le finestre. Nel 1957 il vescovo mons. Tadeusz Wilczynski consegnò la chiesa di san Giovanni Battista alla Congregazione di don Orione.
Il valore architettonico dell’edificio è molto grande, questo per via dell’insieme di vari stili: gotico, rinascimentale e barocco che contraddistinguono tutta la costruzione. La chiesa è arricchita dagli altari neogotici e dalle stazioni della Via Crucis.
L’oggetto più vecchio presente nel tempio è il crocifisso che risale alla metà del 1300, altro monumento è la statua di santa Elisabetta, scolpita nel travertino intorno al 1410.
Merita particolare attenzione anche l’altare principale, neogotico, sul quale sono presenti le statue dei due patroni della chiesa: san Giovanni Battista e san Giovanni Evangelista. Due bassorilievi, pezzi policromati del vecchio altare con le immagini dell’Annunciazione e dell’Incoronamento della Madonna, realizzati nel 1510 fanno da cornice all’alare maggiore.
Dopo il 1510 furono realizzate altre immagini: l’Uomo della sofferenza e la Santissima Trinità, inserite nell’altare, anch’esso neogotico, della Passione del Signore.
Sulla cima dell’organo, costruito nel 1800, è presente il dipinto di san Giovanni Evangelista. Sono presenti anche due battisteri, uno dei quali è posto in fondo alla chiesa e serve come acquasantiera.
Altri oggetti molto preziosi sono di stile rinascimentale: il dipinto su tavola del Giudizio di Salomone del 1600; il candelabro realizzato sulla base di una statua della Madonna , tra le corna di un cervo del ‘600 e, in ultimo, sono presenti anche degli epitaffi di Paulus Horn , che spiccano per la loro bellezza tra gli altri, del 1651.
L’arte barocca è rappresentata dal quadro della Madonna con Bambino, fedele copia del 1629 della Madonna di Malbork situata fino al 1945 nella cappella del castello; durante l’assedio nella Seconda Guerra Mondiale il quadro originale è andato completamente distrutto.
Visitando questa chiesa non dimenticare una cosa: sei in un luogo sacro, quindi rimani in silenzio e rispetta che prega!


Davanti a noi il difficile compito di restauro della chiesa di san Giovanni. Per ogni offerta, anche più piccola a questo scopo, ringraziamo di cuore. Dio vi benedica. Per tutti i benefattori preghiamo ogni sabato durante la novena alla Madonna di Malbork.

BGŻ S.A. o/Malbork
24 20300045 11100000 0039165